Fondatore: Antonio Zanotti fr. capp.
Oasi 7M Silvia
Comunità di accoglienza mamme con minori in situazioni di disagio

La nostra missione
__________________

La Comunità Oasi7 M Silvia progetta, in collaborazione con i Servizi Sociali e le realtà del territorio, un percorso ad hoc per ciascuna ospite, e un obiettivo individualizzato. Da questi fattori si ricava il tempo di permanenza nella struttura. Durante il soggiorno in struttura i minori vengono inseriti nelle scuole (materna, elementare o media) dei comuni limitrofi.

Di fatto vogliamo essere un incubatore della vita e un protettore dell’innocenza: dalla luce nei bambini rinasce l’intera famiglia e la mamma trova la forza di riequilibrarsi.

Autorizzata al funzionamento dal 1999

LISTA DI ATTESA
aggiornamento XX/XX/2017

Posti accreditati n. 10
Posti occupati n. XX
Posti disponibili n. X
Posti in lista d’attesa n. X

Gli obiettivi

Sostenere e verificare il rapporto madre-bambino e la capacità della madre nel gestire il proprio figlio rispondendo ai suoi bisogni fisici ed affettivi in modo autonomo e con capacità di iniziativa; aiutare le persone a progettare ed a progettarsi la propria vita, nel recupero di una autonomia relazionale, educativa e sociale.

Gli strumenti

Stabiliamo un programma educativo individualizzato che comprenda: percorsi psico-terapeutici (incontri individuali, arte-terapia), inserimento in laboratori di formazione professionale (es. sartoria), affiancamento educativo nello svolgimento delle mansioni quotidiane, supporto e indicazioni nella relazione genitoriale con i figli, momenti ludico-ricreativi per mamme e minori, alfabetizzazione e mediazione culturale per le ospiti straniere, affiancamento nel doposcuola e ricerca di opportunità professionali per un più veloce re-inserimento sociale.

Ci sono diverse forme maltrattamento: fisico, psicologico, economico, relazionale e può colpire sia la donna che i minori. Se anche questi ultimi non sono direttamente interessati, anche la violenza assistita lascia inevitabili segni e traumi nella crescita dei minori. In alcune circostanze il livello di compromissione può portare anche a patologie significative. Per la persona vittima di violenza è estremamente difficile prenderne consapevolezza ed abbandonare il maltrattante soprattutto per il senso di colpa indotto e una forma di dipendenza/autolesionismo nei confronti dei propri partner che a volte rappresentano l’unico riferimento affettivo, sebbene disfunzionale.

Vista la complessità della problematica è necessaria una rete di supporto alla vittima che contempli molteplici funzioni e “prenda in carico” il fenomeno in maniera trasversale: assistenza legale, percorso psicologico, “messa in protezione”, reinserimento sociale e autonomia economica.
La nostra realtà risponde al bisogno di momentaneo collocamento e protezione della mamma e dei relativi figli a carico. La Comunità Oasi 7 M Silvia è anche Pronto Intervento per situazioni di emergenza sociale che contemplino la presenza dei minori.
Il nostro operato è quello di permettere alle ospiti di riscoprirsi donne, che hanno il diritto di essere rispettate e proteggere il loro valore in quanto tale.

Regolamento e programma

Per ulteriori informazioni scarica il regolamento e il programma della comunità Oasi 7M Silvia.

Indirizzo

Comunità protetta

Email

comunitacampisico@cooperativarinnovamento.it

Telefono

+39 0373 450485